top of page

Ecografia morfologica

Aggiornamento: 26 lug 2023


L’ecografia morfologica viene eseguita dalla 20a alla 23a settimana di gestazione ed è, assieme all’ecografia del primo trimestre, il controllo più importante e complesso di tutta la gravidanza. Questa ecografia viene detta morfologica appunto perché è destinata a studiare la morfologia del feto per escludere, o accertare, la presenza di malformazioni.

L’ecografia morfologica prevede la valutazione delle dimensioni del feto (biometria fetale), dell’impianto e della struttura della placenta, della quantità di liquido amniotico, del collo dell’utero, ma fornisce soprattutto uno studio analitico di tutti i distretti anatomici esplorabili nel feto.

Come facilmente si può comprendere tale esame dipende in misura quasi totale dall’esperienza e dalla capacità dell’operatore unitamente all’impiego di un ecografo di qualità elevatissima. Nonostante ciò non tutti i quadri patologici sono diagnosticabili in utero, e ciò dipende anche dall’ecogenicità della paziente (nelle pazienti magre la visibilità è decisamente migliore rispetto alle pazienti robuste), dalla quantità di liquido amniotico e dalla posizione fetale.

Si può comunque affermare che se l’esame viene eseguito a regola d’arte la maggior parte dei problemi malformativi può essere identificata. 
Nel nostro Centro vengono utilizzati ecografi della Philips, di ultimissima generazione, che sono considerati i migliori in assoluto per l’impiego nel settore ostetrico-ginecologico.


Si eseguono inoltre:

Screening Primo Trimestre Ecografia del Primo Trimestre Ecografia Morfologica Ecocardiografia fetale Ecografia Tridimensionale Flussimetria Doppler Ecografia dell’accrescimento Screening della Preeclampsia


3 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page